Cosa offre Spazio Aperto alla
Pubblica Amministrazione

Spazio Aperto si propone alla Pubblica Amministrazione come “alleato” per l’ideazione e gestione di servizi e progettualità che mirano allo sviluppo del Welfare e alla rigenerazione delle Comunità.

Lo facciamo attraverso la lettura e l’ideazione di contesti generativi ed inclusivi con gli organi politici,  diamo poi struttura a queste visioni definendo processi e dispositivi innovativi grazie al lavoro di rete con i tecnici del Servizio Sociale di Base e il Servizio Educativo Territoriale, nostri primi interlocutori nell’analisi dei bisogni di un territorio, e attraverso la professionalità dei nostri soci che abitano e partecipano alla vita delle diverse Comunità. Assieme, riunendo in team le diverse competenze, coltiviamo ogni giorno la capacità di aspirare, che è quella capacità delle persone di partecipare alla costruzione delle rappresentazioni simboliche che danno forma al futuro.

Se sei una Pubblica Amministrazione e pensi sia arrivato il momento di uscire dagli schemi per co-progettare nuove realtà, contatta la sede della Cooperativa e chiedi di parlare direttamente con il Presidente.

L’inizio di un viaggio è più interessante se si condivide la meta e il giusto equipaggiamento!

Alcuni esempi di percorsi realizzati grazie alla co-progettazione con la Pubblica Amministrazione…

I progetti realizzati insieme

Custode sociale

Il servizio prende idea dalla rilevazione di bisogni cosiddetti “leggeri”, ovvero che non debbano necessariamente venire soddisfatti da professionalità specifiche, ma che contribuiscono se ignorati ad aumentare il disagio di alcuni anziani che vedono così

L’Angonara

Le attività del progetto “angonara” proseguono ed integrano il SAD, sono rivolte agli anziani con l’intento di favorire una vecchiaia non emarginata, inserita nella comunità di appartenenza, e comprendono anche strategie finalizzate ai non anziani,
L’avvio del progetto ha visto la realizzazione di fasi differenti, dall’identificazione e la selezione degli affidatari, alla definizione dell’obiettivo dell’affido, all’integrazione del modello nella comunità di riferimento, all’erogazione del servizio. Il percorso dell’affido è stato a sua volta co-progettato tra affidato e affidatario, con l’obiettivo di renderli protagonisti della loro relazione (dove incontrarsi, per quanto tempo, cosa fare, di cosa parlare…); il tutto sempre con l’appoggio, il monitoraggio e il coordinamento del gruppo operativo della Cooperativa Spazio Aperto e delle figure di riferimenti dei diversi Comuni.

Il responsabile Area

Responsabile Pubblica amministrazione

Presidente Lucia Zanoni

In cooperativa da novembre del 1990 (da prima Cooperativa Prestatori d’Opera – cooperativa dalla quale è derivata la Spazio Aperto e poi dal 1995 Cooperativa Spazio Aperto)

Presidente e legale rappresentante:  da settembre 2004 a febbraio 2008 e da maggio 2013 a tutt’oggi e responsabile gestionale.

Accoglienza, Passione, Professionalità ed Innovazione: di questi valori la PASSIONE è il valore che per me sta sopra ogni cosa, che permea il mio operare quotidiano,  che mi fa “sognare” e “rischiare per innovare”, che mi permette insieme alla squadra di progettare, di progredire, di innovare e di avere visioni!”

“L’innovazione è il frutto di qualche persona romantica che ha realizzato il proprio sogno, che ha avuto una visione” (Mezzetti)